Thursday, 30 June 2011

Intercettazioni - se B. per una volta sbagliasse numero

Giuseppe K., persona relativamente normale: pronto?
B.: … seni enormi… glutei brazileiri… bocche rubbyzze.. 
Giuseppe K.: scusi?
B.: … perché io faccio così … tu fai lì… loro maneggiano di là..
Giuseppe K.: come?
B.: … perché poi ci sarebbe questo vero problema delle intercettazioni…
Giuseppe K., col tono di chi non vuole perdere un'occasione: ... e no, il vero problema sei tu!

La chiamata si conclude con un battibecco.
Trascorso qualche minuto però, il telefono suona nuovamente. É l’altro B.

Altro B.: ei ragazzo, però è vero che molte intercettazioni non bisognava farle uscire.
Giuseppe K.: e tu che cosa vuoi?