Monday, 5 November 2012

L’Ilva vista dall’estero



Tutte le grandi emittenti giornalistiche internazionali in questi mesi si stanno occupando dell’acciaieria di Taranto. Da Al Jazeera alla CNN, passando per la BBC si susseguono regolarmente servizi per spiegare agli occhi del mondo l’agghiacciante scelta tra lavoro e salute.

In un reportage di France 24, la polvere rossa residuo della lavorazione del ferro viene raccolta sulle tombe di un cimitero e mostrata alle telecamere da un uomo sopravvissuto ai suoi compagni di lavoro. Un ragazzo spiega come non possa permettersi di perdere il posto per pagare le cure alla figlia piccola, in un ospedale distante 50 Km.

L’immagine della fabbrica che viene data dal giornalista Tristan Dessert, autore del servizio, è quella di un camion degli anni ‘50 a cui improvvisamente si chiede di rispettare gli standard di inquinamento attuali. Un collega gli domanda come sia stato possibile arrivare a tanto, e il giornalista risponde che è stato possibile dato che è sempre stato legale. Nessuno ha mai legiferato in merito, tutti hanno preferito chiudere gli occhi.

Clicca qui per vedere il servizio di France 24